Studiare all’estero Perché studiare in Inghilterra? Storia di Sara, University of Westminster


Se qualcuno mi avesse detto durante il primo o secondo anno della mia scuola superiore che in futuro avrei studiato a Londra non ci avrei mai creduto! Sono l’esempio vivente del fatto che se per qualsiasi motivi dovessi prendere la decisione di studiare all’estero relativamente tardi, potresti comunque farcela….anche ad entrare in un’ottima università.
Mi chiamo Sara e sto studiando Produzione Televisiva all’Università di Westminster di Londra.Verso la fine del mio quarto anno di scuola, mi sono trovata di fronte ad un problema che riguarda la maggior parte dei miei coetanei. Nonostante avessi molte idee su cosa avrei voluto fare dopo il liceo, nessuna di queste era buona abbastanza o in grado di potermi offrire un futuro o, come spesso accade, di ricevere l’approvazione dei miei genitori.
Penso che la mia storia possa essere di ispirazione per molti ragazzi e magari farne sorridere tanti altri. Fortunatamente, però, posso dire di aver fatto la scelta giusta, anche se probabilmente una delle più difficili della mia vita, e di quanto questa mi abbia cambiato radicalmente.
Il periodo in cui cercavo di capire cosa avrei voluto studiare è stato molto difficile. Ero realmente confusa e indecisa tra le materie scientifiche e le discipline umanistiche. Di conseguenza, tutti i test che avrebbero dovuto aiutarmi a decidere cosa fare dopo la maturità non mi hanno fornito consigli veramente utili.
Questo mi ha costretto a prendermi un periodo di tempo per pensare e a pormi la domanda chiave:

cosa mi piacerebbe davvero fare nella vita?

La mia prima risposta è stata quella di considerare gli studi sui media e l’impatto che Internet ha sulla società contemporanea. Nonostante sembrasse abbastanza vago, in quel particolare momento mi sentivo felice di averci anche solo pensato, di avere avuto un’idea su cosa avrei realmente voluto fare. L’idea di studiare all’estero mi ha colpito immediatamente – così come ha colpito la mia famiglia – perché sapevo che la qualità degli studi in questo particolare settore era molto più elevata dell’Italia.
Ho capito che avrei potuto anche migliorare le mie competenze linguistiche allo stesso tempo.
Fortunatamente mi sono imbattuta in Elab ed i loro consulenti che molto pazientemente mi hanno aiutata a prendere in considerazione tutte le opzioni disponibili affinché non avessi ristretto le mie scelte alle sole Rotterdam o Londra. Non ho idea del perché alla fine abbia scelto il Regno Unito, ma ti dirò la verità che per me si è rivelata un’ottima destinazione.
Il passo successivo è stato quello di scegliere il corso ideale e dove studiare. I ragazzi di Elab mi hanno informato che avrei potuto scegliere cinque opzioni ed io l’ho fatto. Due di queste università erano infatti a Londra. Poiché non avevo in mente un’opzione specifica, dopo aver esaminato tutti i corsi più creativi notai Television Production. Ancora una volta, non ho assolutamente idea di cosa mi abbia spinto a guardarlo, ma quando ho letto le materie che avrei studiato, ho deciso istintivamente di candidarmi.
Una volta che ho compilato tutti i documenti i consulenti di Elab mi hanno aiutato ad inviare la mia application.
Devo ammettere che sono rimasta molto sorpresa quando ho scoperto che tutte e cinque le università mi avevano accettata!
Ricordo di essermi seduta a leggere attentamente tutte le loro comunicazioni ed ho iniziato a fantasticare di come sarebbe stata la mia vita al campus. Alla fine, dopo aver pensato attentamente a tutte le opizioni, i feedback e le informazioni, sono giunta alla decisione che il corso di Television Production fosse quello giusto per me.
Copriva la maggior parte degli argomenti a cui ero sempre stata interessata e di cui avrei voluto saperne di più.
Guardando indietro, posso dire che questa è stata una delle decisioni più rischiose che abbia mai preso, ma anche una delle migliori. Il corso è davvero interessante, copre un sacco di teoria e di lavoro pratico.
Certo, ha anche i suoi svantaggi, ma gli studi sui media sono una settore in rapida crescita e quindi sono molto impegnativi. Al corso veniamo costantemente sottoposti a valutazioni personali, dobbiamo analizzare attentamente tutti i vantaggi e gli svantaggi delle nostre decisioni. Il contatto diretto sia con i professori che con le varie attrezzature, che possiamo utilizzare gratuitamente, rende tutto così semplice.
Studiare all’università è completamente diverso che studiare a scuola e penso che in Italia non sia stata preparata abbastanza per questo tipo di salto.

Ho dovuto impostare i miei obiettivi e spingere al massimo per raggiungerli. Ho capito che nessuno avrebbe potuto realizzare i miei sogni al posto mio.

In conclusione, vorrei dire a tutti quelli che non sono ancora sicuri su cosa studiare, di lasciare la loro “comfort zone” e di considerare ogni opzione. Potrebbe sembrare che questa sia una strategia rischiosa, ma solo provandoci si scopre se ne è valsa davvero la pena. Senza osare nella vita si finisce per non avere nulla da rimpiangere – ma anche nulla di cui essere fieri. Dalla mia esperienza personale sono certa che non cambierei una virgola e sono sicura che di questo devo ringraziare il supporto di tutto il team di Elab che pazientemente e diligentemente mi ha aiutato a chiarire tutti i dubbi che avevo.

Sara,
Television Production, University of Westminster